PL - Il doppio ex D. Zenoni: "Parma e Lucarelli, tifo per voi. La gara è aperta, ma i crociati sono più forti"

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA
 di Vito Aulenti Twitter:   articolo letto 451 volte
© foto di Federico De Luca
PL - Il doppio ex D. Zenoni: "Parma e Lucarelli, tifo per voi. La gara è aperta, ma i crociati sono più forti"

Interpellato da ParmaLive.com, il doppio ex Damiano Zenoni ha così presentato il match tra Piacenza e Parma: "Sicuramente il Parma parte coi favori del pronostico, ha qualche valore in più rispetto ai biancorossi. Però penso sia tutto possibile, la partita è aperta".

Il Piacenza è arrivato sin qui grazie a fame, unione ed entusiasmo:
"Sì, metteranno sul piatto queste componenti anche stavolta. Loro non hanno nulla da perdere, però penso che il Parma abbia qualcosa in più. Credo che sulla bilancia pesi di più la voglia dei crociati di tornare in B. Gli episodi saranno determinanti".

Pensi che il doppio confronto possa favorire il Parma?
"Penso proprio di sì, perché nelle gare secche può succedere di tutto: puoi sempre incappare in una giornata storta. Nell'arco dei 180', invece, anche in caso di passo falso, puoi riuscire a riaddrizzare la situazione".

Guarderai il match in tv? Se sì, tiferai per una delle tue due ex squadre?
"Sì, la guarderò sicuramente. E tiferò per il Parma, per la città e per il suo blasone. E' una squadra più attrezzata, può davvero ambire al traguardo promozione".

Quando eri a Parma, hai avuto modo di giocare con Alessandro Lucarelli, il quale ancora oggi guida la difesa crociata:
"Lo saluto con affetto e gli faccio l'in bocca al lupo, perché so che ci tiene particolarmente a riportare il Parma dove merita. Penso che la sua esperienza possa contare molto in questo tipo di gare, può dare tanto ai compagni sia in campo che nello spogliatoio. Spero per lui che il Parma possa raggiungere il proprio obiettivo, anche se non sarà semplice".

Quali squadre potrebbero insidiare il Parma nella corsa alla B?
"Sicuramente il Pordenone è una squadra ben attrezzata, ma anche il Piacenza ha qualche valore. Però, ripeto, la rosa del Parma è più competitiva: ora bisogna solamente mettere le proprie qualità sul campo, anche perché non basta averle sull'album delle figurine. I crociati devono mettercela tutta, l'obiettivo è ancora a portata di mano".

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA