Primi giorni di mercato incandescenti: Faggiano fa subito i fatti, l'ingaggio di Scozzarella è una prima pietra importante

 di Giuseppe Emanuele Frisone  articolo letto 958 volte
Primi giorni di mercato incandescenti: Faggiano fa subito i fatti, l'ingaggio di Scozzarella è una prima pietra importante

E' andata la prima settimana di calciomercato, ma il tifoso del Parma può già ritenersi soddisfatto, almeno in parte, di come il ds Faggiano sta conducendo le operazioni per conto del club gialloblu. Sì, perché, almeno secondo il parere di chi vi scrive, l'ingaggio di Matteo Scozzarella era un atto dovuto, un'operazione necessaria e che nel mercato estivo era stata la pecca principale della vecchia dirigenza. Un centrocampista mancava, almeno dal punto di vista numerico, ma Faggiano ha fatto anche di più, andando a pescare un giocatore dalle caratteristiche uniche per questo Parma. Scozzarella, infatti, è un elemento che D'Aversa potrà utilizzare in cabina di regia, ma che al tempo stesso non si sovrappone completamente a Corapi. I due, infatti, possono benissimo coesistere, in una mediana molto dinamica che vede anche Scavone sul centro sinistra. Sembra anche certo che, sempre a centrocampo, arriverà Gianni Munari, un giocatore di esperienza che può garantire polmoni e capacità di inserimento. Son bastati questi due innesti ad alzare notevolmente il tasso di qualità (e quantità) del reparto mediano, con Crocefisso Miglietta che a questo punto potrebbe lasciare il sodalizio emiliano.

E' arrivata anche la prima operazione ufficiale in uscita, con l'addio di Melandri, passato al Fano, e quello prossimo di Guazzo. Anche qui Faggiano si sta muovendo con decisione: sono arrivati subito i fatti, e la rosa è già stata potenziata rispetto a quella ereditata dalla vecchia dirigenza. Ora vedremo come proseguirà il mercato, ma le basi che sono state gettate lasciano sicuramente ben sperare.