Il mercato degli altri: Padova scatenato, Reggiana ridimensionata

 di Sebastian Donzella  articolo letto 346 volte
© foto di Simone Lorini
Il mercato degli altri: Padova scatenato, Reggiana ridimensionata

Non solo per il Parma è tempo di calciomercato. E mentre i ducali si rafforzano con l'arrivo di Scozzarella, primo di una lunga serie di colpi promessi dal diesse Faggiano, le altre compagini del Girone B non restano con le mani in mano. A cominciare dal Padova, scatenato in questa prima parte di mercato: i patavini hanno rimpiazzato Filipe, tornato in Brasile, con Luca Berardocco, prelevato dalla Samb. E in attacco hanno già preso un bomber di sicuro affidamento in Lega Pro come Caio De Cenco, acquistato dal Trapani. Dal club siciliano è tornato in Lega Pro anche Andrea Ferretti che vestirà la maglia della Feralpisalò: anche i bresciani, dunque, hanno rinforzato il reparto offensivo. La capolista Venezia, a caccia anch'essa di un bomber, ha già puntellato il reparto arretrato con l'arrivo dell'ex Crotone Giuseppe Zampano. 

In tono minore, invece, la campagna acquisti del Pordenone: i friulani, visto il gran girone d'andata, non hanno grosso interesse a modificare la rosa. Finora solo transazioni di giovani poco utilizzati in uscita: la punta Paulo Azzi è passata al Siracusa mentre il centrocampista Jeremie Broh è tornato al Sassuolo per poche ore, per poi rivedere nuovamente il Girone B, stavolta al Sudtirol. Sottotono, al momento, il mercato della Reggiana che ha ceduto in Serie B Vasile Mogos, uno degli esterni difensivi migliori di tutta la terza serie. 

Un arrivo e una partenza, fin qui, per il Bassano: in difesa firma il promettente Andrea Trainotti, ex Mantova, mentre a centrocampo saluta i giallorossi per andare ad Arezzo il mediano Giacomo Cenetti. Nulla in entrata, ancora, per le altre squadre in zona play-off come Sambenedettese (che ha perso, come visto, Berardocco), Gubbio e Santarcangelo. 

In chiave salvezza si indebolisce il Mantova che perde un prospetto come Roberto Zammarini, adesso in B al Pisa, da registare l'ingaggio, a Lumezzane, della punta Tommaso Lella dalla Giana Erminio. Molto bene anche il Fano che preleva proprio dal Parma un altro attaccante, Daniele Melandri. Ma il vero colpo di mercato in zona play-out lo ha messo a segno il Forlì con l'arrivo della punta Davide Succi, ex Cesena, che ha scelto di rimettersi in gioco dopo la parentesi indiana.