Pescara, Fiorillo: "Col Parma gara importante. Continuando così, rischiamo di fare un anno anonimo"

 di Vito Aulenti Twitter:   articolo letto 191 volte
© foto di Federico Gaetano
Pescara, Fiorillo: "Col Parma gara importante. Continuando così, rischiamo di fare un anno anonimo"

In una intervista concessa al sito ufficiale del Pescara, il portiere Vincenzo Fiorillo ha smentito le voci che lo vorrebbero come sicuro partente a gennaio, ma ha anche analizzato gli aspetti da migliorare per tornare a brillare, già a partire dalla gara di Parma: "Non è vero che ho detto che a gennaio andrò via, aspetto un'occasione per dimostrare di poter far parte di questa squadra. Siccome sono uno dei più vecchi, credo di poter dare anch'io il mio contributo. Sento la stima e il rispetto da parte del mister, non c'è nessun problema: aspetto il mio momento".

Che cosa sta succedendo alla squadra?
"Chi è sceso in campo, può avere delle sensazioni più vere delle mie. Io da fuori posso solamente dire che non abbiamo il piglio e l'approccio di una squadra che vuole fare un campionato da protagonista. Con più impegno e applicazione, possiamo giocarci traguardi importanti. Con questo atteggiamento, però, rischiamo di fare un campionato anonimo. E sarebbe un vero peccato vista la qualità della rosa".

Secondo te si tratta soltanto di un problema mentale?
"Sì, vista la qualità della rosa, non può essere né tecnico né tattico. Il mister non chiede cose strane, vuole solo intensità di gioco: ha ragione lui quando dice che stiamo giocando da fermo. Ci vuole la voglia di fare un campionato da protagonisti. Ora pensiamo solo a preparare una gara importante come quella col Parma".